Bene, ci siamo. Mancano pochi giorni. Giovedì 28 Gennaio 1982, ore 7.05. Rosa da alla luce un criaturo, tutto niro, mia mamma mi voleva chiamare Ciro, sissignore. Ma poi ha scelto Roberto. E che cazz, mica sono napoletano. Infatti poco dopo è nato Ciro dei Neri per Caso, e se lo vedete, noterete una certa somiglianza. Si capit a mia madr? A 12 anni, quando immaginavo i miei 30 anni, sicuramente li immaginavo diversi. Avrei voluto passarli anche con i miei, ma vabè, non si può voler tutto dalla vita. E allora prendo il meglio. Sono uno splendido bestione di 90 chili, con un lavoro fichissimo, che suona ancora, anzi che suona come non ha mai suonato prima d’ora in vita sua, proprietario della chitarra dei suoi sogni, che vive da solo, che dorme con la propria ragazza. Beh, non male, non male. (PS: quelli che a 16 anni facevano gli splendidi con i tornei a calcetto, ora sono le ombre di se stessi… grigliate di carne, figli e nient’altro da segnalare… io, capello bianco a parte, ho ancora 12 anni, in testa :D) E qui viene il tecnologico che è in me. La busta, versione 2012. Se almeno una volta nella vita ti ho aiutato aggratis, regalami un euro. Non so ancora cosa ci farò, credo roba musicale, forse una reflex per il lavoro, ma di certo ti ringrazierò 😀
Se invece ci vediamo più spesso io e tu che tu e tua madre, se ci siamo visti almeno 5 volte nell’ultimo anno, se sei un avvocato o un commercialista o un medico, se sei ricco di famiglia, è questo il link che devi cliccare. Qui non esiste limite di donazione. Dai 200 euro in su, ti scrivo anche una canzone appositamente 😀
Rob

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *