Premettiamo una cosa. Se devi fare cose “pesanti”, lascia perdere wordpress. Premettiamo un’altra cosa. Io sono un grafico trasposto a programmatore per forza di cose, quindi molte cose che per un prog saranno fesserie, per me non lo sono, ma credo che sia l’andazzo generalizzato, se stai leggendo questo post 😀 Ad esempio, non potrai mai creare un gruppo per bambini jugoslavi che comprano maggiorato del 24% solo per acquisto con Maestro. Semplicemente non puoi. WP E-commerce Sembra una scelta abbastanza obbligata. Dalle ultime versioni sono supportati i custom post type, quindi tutto ciò che in precedenza era storato in tabelle oscure, ora è diventato “custom post type”. Se non sapete di cosa sto parlando, leggete qui. Ovviamente questo vale per i prodotti. Le tabelle degli acquisti sono ancora una questione separata, così come gli utenti (ma se non vado errato esiste un’opzione che permette di storare nel db di wordpress solo le informazioni principali. Vantaggi Svantaggi E voi che ne pensate? Vi è mai capitato di usarlo per cose “serie” in ambiente di produzione? Dite la vostra hasta luego r.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *