Non ti insegnerò a giocare a calcio. Non ti insegnerò a fumare, lo farai da solo, e da solo smetterai. Non ti insegnerò l’amore per la famiglia. Saprai amare da solo, perchè sei un essere umano. Non ti insegnerò l’amore per il lavoro. Il lavoro si odia, ed è l’odio verso il lavoro che ti rende un uomo riuscito, sul lavoro. Un uomo libero. Non ti insegnerò il rispetto. Perchè ti insegnerò a discernere. Non ti insegnerò il rispetto per le donne. Te lo imporrò. Non ti dirò “fai questo”, ti dirò “fai quello che ti pare”. Non ti insegnerò che l’università è l’unica via. Ma ti farò capire cosa io, tuo padre, avrei potuto fare se l’avessi portata a termine. Non ti insegnerò nulla. Sei tu che mi insegnerai tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *